Mondomutui.it

DOCUMENTI MUTUI

I documenti per i mutui sono molteplici. Accendere un mutuo significa anche fornire la giusta documentazione all'istituto di credito necessaria alle pratiche burocratiche o alle valutazioni sul cliente, affinchè il finanziamento possa essere concesso.

- Ma quali sono i documenti per mutui da presentare alla banca o alla finanziaria?

Innanzitutto si può partire ricordando i documenti per i mutui della categoria denominata anagrafica. Qui troviamo i documenti personali, ovvero carta d'identità, codice fiscale ed i documenti relativi allo stato anagrafico del cliente, ossia il certificato di residenza e certificato storico di residenza. Il certificato di residenza rientra nella documentazione per mutui in quanto indica l'eventuale data di immigrazione nel Comune e la residenza in vigore. È utile per rilevare gli eventuali protesti, ed in caso affermativo verrà integrato dal certificato storico di residenza, specialmente se la persona arriva da zone diverse. In tal caso, infatti, verrà rilasciato dai Comuni in cui si risiedeva precedentemente alla maturazione del protesto eventualmente evidenziato. Ai cittadini extracomunitari verrà richiesta copia del permesso di soggiorno. Utili alle indagini sono anche i documenti per i mutui relativi alla situazione famigliare del richiedente. Avremo quindi la richiesta della presentazione del certificato di stato famiglia, per capire se esiste la presenza di soggetti a carico, o il certificato di stato libero, per confermare l'inesistenza di vincoli coniugali. Nel caso la persona interessata fosse sposata, dovrà fornire un estratto per riassunto dell'atto di matrimonio, utile per constatare se sussiste la comunione dei beni tra coniugi o la separazione. Per quanto riguarda la documentazione sui mutui dei soggetti separati o divorziati, dovranno presentare la sentenza di separazione accompagnata dalla relativa omologa o, se già sopravvenuta, la sentenza del divorzio, necessaria a dimostrare l'insussistenza di ogni vincolo patrimoniale con l'ex coniuge. La banca cercherà anche di individuarvi l'eventuale quota destinata al mantenimento dei familiari, perché essa costituisce una riduzione del reddito destinabile al rimborso del finanziamento. È importante ricordare che i documenti per i mutui non possono essere autocertificati, al fine di non fornire dichiarazioni fasulle o incomplete.

- Quali sono i documenti per mutui di carattere reddituale da presentare alla banca?

Le verifiche reddituali sul richiedente sono necessarie all'istituto di credito per fugare le eventali possibilità di rischio insolvenza nei pagamenti rateali. I documenti indispensabili per i mutui saranno quindi le dichiarazioni fiscali come il modello Unico, il 730, il modello Cud, oppure, per i lavoratori dipendenti copie delle ultime buste paga. I dipendenti pubblici produrranno l'attestato di servizio, i liberi professionisti aggiungeranno il certificato di iscrizione all'Albo, i lavoratori autonomi il certificato di iscrizione alla Camera di Commercio ed una copia del bilancio dell'attività dell'anno precedente alla richiesta.

- I documenti per mutui a livello immobiliare e burocratico, quali possono essere?

È importante dimostrare l'atto di provenienza dell'immobile, mediante il rogito notarile con cui i venditori siano divenuti proprietari, o con una denuncia di successione se il bene è stato ereditato. Anche la documentazione tecnica relativa all'immobile come la scheda catastale con la planimetria, o un eventuale convenzione stipulata tra Comune e costruttore, indispensabile se l'edificio è stato costruito su terreno in diritto di superficie, risulterà utile come documento per il mutuo richiesto. Importanti la copia del contatto preliminare di comprevendita o della proposta di acquisto, nonchè i permessi rilasciati dal Comune per i lavori edili e la perizia dell'immobile a cura del perito scelto dall'istituto di credito, che raccoglierà tutti i documenti citati per il mutuo da concedere.

Documenti mutui aggiornato il 05 Aprile 2017


Vai alla home:Mondo Mutui

documenti mutui